• morrixm

GLI INQUINANTI NELLE ACQUE E LA SOLUZIONE DI WIDDAR

Il livello di contaminazione è in aumento ed è risultato sopra i limiti in un quarto dei siti sottoposti alla ricerca.


Una cattiva notizia che arriva dal “Rapporto nazionale pesticidi nelle acque del 2018”, realizzato dall’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). Il livello di contaminazione è in aumento ed è risultato sopra i limiti in un quarto dei siti sottoposti alla ricerca.


L’aspetto più preoccupante che emerge dai dati è l’aumento negli anni: nel 2016 i pesticidi risultavano presenti nel 64% dei punti monitorati, circa due milioni in totale. Nell’ultimo ciclo di controlli sono state trovate tracce di pesticidi nel 67% dei casi, nelle acque superficiali. Nelle acque sotterranee la presenza rilevata è minore, ma in aumento rispetto agli anni precedenti. Qui fertilizzanti e fitofarmaci sono stati trovati nel 33,5% dei punti analizzati contro il 31,7% che risultava dal rapporto 2013-2014 (Dati ISPRA).

Oltre all’inquinamento da pesticidi e fertilizzanti, le acque utilizzate in agricoltura raccolgono anche inquinanti derivanti dalle lavorazioni industriali e dagli insediamenti civili.

Le problematiche connesse alla presenza di queste molecole sono varie: presenza di residui anche nei prodotti coltivati e consumati, aumento di alcune tipologie di malattie.


C’è poi un’altra problematica importante: l’acqua è una risorsa poco rinnovabile e necessaria alla vita di uomini ed animali, alle produzioni agricole ed industriali, ecc. L’acqua è una delle risorse più preziose presenti sul nostro Pianeta ma, oramai, anche una delle più rare. Questo perché l’uomo non ha compreso a fondo che la quantità di acqua non è infinita, ma solo rinnovabile e quindi, per definizione, sempre disponibile purché la velocità di prelievo non superi la velocità di riproduzione e crescita della risorsa stessa.

L’acqua si rinnova continuamente attraverso il suo ciclo naturale, ma la sua quantità è sempre la stessa da miliardi di anni; l’incuria e la superficialità umana però hanno distorto e inquinato il ciclo idrico.

In questa grave situazione, Widdar propone una soluzione: un dispositivo in grado di migliorare la qualità dell’acqua di irrigazione, di aumentare la capacità bagnante e di ridurre di conseguenza gli adacquamenti od i volumi di irrigazione.


Visualizza la brouchure o contatta il tuo tecnico Widdar di fiducia per avere tutte le informazioni sul dispositivo Vitaqua. [clicca sulla foto per vedere la brochure]


WIDDAR Srl

founded in 2015, Widdar deals with researching and promoting innovative and environmentally friendly products for professional and hobby agriculture.

Widdar's priority is respect for nature, man and life in general.

png logo inglese bianco.png

Widdar Srl

P.I./C.F. : 02824460303

Codice SDI: BA6ET11

Pec: widdar@legalmail.it

REA UD-290853 

Paid up capital Euro 19.806,05

Contact us:

 

+39 0432 157 2737

+39 351 606 7529

info@widdar.it

Via Roma, 43

Corte Roma sc. A

33100 - Udine (Italy)